Downshifting!

Lo ammetto. Fino a qualche settimana fa non conoscevo l'esatto significato di questa parola. Ma ora è diventata l'imperativo della mia nuova esistenza post-crisi economica.
E, come sempre succede, ho scoperto una grande virtù in questo semplificare a favore dell'ambiente, della qualità della vita e delle finanze familiari.
Ho scoperto che semplificare è riscoprire il valore delle cose.
Non sono tutte rose e fiori, lo confesso. Sono stato fino ad oggi del tipo che accumula, perché 'non si sa mai, prima o poi potrebbe servire', e lo stesso fanno mio marito e mio figlio.
Così, semplificare il caos non è facile, ma sento di averne bisogno per non perdere di vista ciò che è veramente importante.
Le grandi perdite insegnano. E io quest'anno ne ho subita una grandissima. Non sono la stessa persona di sette o otto mesi fa, non posso esserlo. E allora mi sono proposta di mettere ordine nella mia vita, e di semplificare.
Di ogni cosa che posseggo o che voglio comprare sto imparando a chiedermi. Mi serve veramente? È davvero importante per me? Quale prezzo qualcuno paga (in termini di lavoro, di inquinamento o altro) perché io la abbia?
Nessun periodo migliore per queste riflessioni delle prossime festività natalizie. Non sono granché in vena di festeggiare, ma ho un bambino in casa e ricordo quanto mia madre si sia data da fare per rendere i miei Natali sempre speciali, quando ero piccola. Così non mi tirerò indietro. Ma cercherò di fare diversamente.
Ho detto abbastanza spesso che sono convinta che il caso non esista e che anche le situazioni più buie e difficoltose prima o poi rivelino un loro significato.
Ecco. Credo che sia questo il significato della impressionante crisi economica che ci è piombata addosso. Imparare a ridefinirci. Riscoprire il giusto valore delle cose, lasciare più tempo per sé e per le persone che amiamo, rendersi conto che c'è sempre qualcuno che paga un prezzo per il nostro consumismo sfrenato, l'ambiente il più delle volte.
Non sto predicando una semplicità francescana. Non sono il tipo. Ma comincio a corteggiare questo verbo: semplificare... Ha un bel suono. Non credete anche voi?
Meno cose, allora, per riscoprire il significato unico di ognuna di loro.

Nessun commento:

Posta un commento